Pic Nic alla baita di famiglia

Davide Crazzolara menu pic nic

Conosco Filippo dal 2018, quando mi scelse come maestro di sci su raccomandazione di Renato per la sua prima esperienza sulle piste. Da allora, abbiamo sviluppato una meravigliosa amicizia. Filippo è una persona solare, simpatica, colta e di piacevole compagnia. È sposato con Alice da alcuni anni, entrambi innamorati delle Dolomiti, che visitano regolarmente sia in inverno che in estate.

All’inizio della primavera, Filippo mi chiamò anticipando che quest’anno avrebbe festeggiato il suo compleanno ad agosto nell’Alta Badia e desiderava sorprendere gli invitati con qualcosa di speciale. Mi propose un’idea entusiasmante.

“Davide, la mattina del 18 agosto salirò al Piz Sorega in ovovia per respirare un po’ di aria fresca. Senza l’intenzione di fare lunghe camminate, ci avvieremo verso il paese attraversando magnifici prati in fiore. Arriveremo alla tua baita, ‘Prè dl Maier’, che vorrei fosse il luogo della nostra sosta a metà giornata. Ti andrebbe di cucinare per noi?”

La mia mente era già proiettata in quel luogo speciale, “Prè dl Maier”, che mi aveva regalato innumerevoli emozioni nel corso degli anni. Era come una seconda casa per me. Risposi a Filippo, cercando di essere umile: “Ma è solo una piccola baita, con una vecchia credenza, una stufa a legna e un tavolo che può ospitare appena sei persone.”

“Non hai capito niente!” replicò Filippo. “È proprio questo che renderà quella giornata indimenticabile. Per me, che vengo da Milano, il semplice fatto di trovarmi in quel luogo rappresenta l’esclusività di vivere un’esperienza così unica che potrebbe richiedere giorni per smaltire tutta l’adrenalina che il mio corpo rilascerà. E non ho ancora immaginato il momento in cui ci delizierai con il pranzo!”

“Bè, se è così allora mi hai convinto. Accetto con grande piacere!”, risposi entusiasta.

Così nacque il “Pic-Stik”. Un pasto nella nostra baita di famiglia situata a quota 1.800 metri, dove ho allestito un tavolo e delle sedie adatte all’occasione. Per Filippo e i suoi amici, ho cucinato alla griglia carne, crostacei, polenta e verdure. Mi sono preso la briga di tenere il vino in fresco e alla fine è arrivata anche la torta di compleanno.

Sono stati liberi di arrivare in anticipo e rinfrescarsi con un aperitivo, e dopo pranzo hanno potuto intrattenersi a lungo, godendo della splendida vista e dell’atmosfera unica della baita.

Scroll to Top